Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Morte

REGISTRAZIONE DI MORTE IN ITALIA

La morte di un cittadino italiano avvenuta all’estero deve essere trascritta in Italia.

I documenti necessari per trascrivere il decesso sono:

  • atto di morte emesso dall’Ufficio di Stato Civile competente, (Department of Home Affairs sudafricano);
  • copia di un documento d’identità del defunto (preferibilmente copia del passaporto italiano in corso di validità).

Inviare i documenti via e-mail a consolare.johannesburg@esteri.it.

In alternativa si potrà presentare l’atto, debitamente legalizzato e tradotto, direttamente al Comune italiano di appartenenza (vedi art. 12, comma 11, DPR 396/2000).

 

RIMPATRIO DI SALME E CENERI

Per il rimpatrio della salma o delle ceneri, una volta contattata una Rappresentanza italiana all’estero, sarà inoltrata una richiesta al competente Comune italiano per ottenere il “nulla osta all’introduzione della salma/ceneri”. Avuto il “nulla osta” dal Comune, l’agenzia di pompe funebri, incaricata dai familiari del rimpatrio a proprie spese della salma, potrà procedere.
E’ peraltro possibile rivolgersi alle Regioni ed agli enti locali per eventuali rimborsi o contributi.
In caso di decesso di connazionali residenti all’estero in stato di accertata indigenza, il Consolato o l’Ambasciata contattati potranno prestare assistenza ai familiari indigenti, residenti all’estero, del connazionale deceduto, mediante rimborso totale o parziale delle spese funebri sostenute in loco, regolarmente documentate.

Per il rimpatrio di salme è necessario presentare in Consolato:

  • certificato di morte integrale o “unabridged” (utilizzabile anche per la trascrizione della morte in Italia);
  • certificato di zona non epidemica;
  • certificato di assenza di malattie infettive;
  • certificato di imbalsamazione;
  • permission for exportation to Italy rilasciato dal Department of Health;
  • “Removal /Burial order”;
  • copia del passaporto o di altro documento di identità del defunto;
  • una dichiarazione giurata (affidavit) delle pompe funebri.

Per il rimpatrio di ceneri è necessario presentare in Consolato:

  • certificato di morte integrale o unabridged (utilizzabile anche per la trascrizione della morte in Italia);
  • certificato di cremazione;
  • una dichiarazione giurata (affidavit) delle pompe funebri;
  • è inoltre necessario portare l’urna in Consolato per l’apposizione dei sigilli.

Si tenga presente che per procedere al rimpatrio di ceneri e salme il Consolato deve richiedere al Comune dove avverrà la sepoltura la prescritta autorizzazione, comunicando:

  • nome del Cimitero e della eventuale tomba di famiglia dove avverra’ la tumulazione;
  • data di partenza e tragitto.

Per ottenere tale autorizzazione sono necessari alcuni giorni percio’ è opportuno depositare la documentazione in Consolato almeno 15 giorni prima della partenza.

Per il rimpatrio di salme e/o ceneri, è previsto il pagamento delle rispettive Tariffe consolari.

Per maggiori informazioni, inviare una e-mail a consolare.johannesburg@esteri.it.